Costruire la propria identità visiva

Costruire la propria identità visiva

Oggi ti parlo di brand identity, quell’insieme di elementi grafici che vestono un brand e che puoi utilizzare anche tu per dare una immagine personale alla tua attività.

Io preferisco chiamarla identità visiva, perchè è più immediato e fa capire subito di cosa si tratta. Negli ultimi anni ho creato la mia personale visione di questo concetto e ora proverò a spiegarti perchè è importante e come anche tu puoi costruire la tua.

Cos’è l’identità visiva: per me è un colpo d’occhio, un insime di elementi visivi che fanno capire subito chi sei. È composta da vari elementi grafici come la palette colori, il logo, le immagini e altri simboli grafici scelti ad hoc.
Tutto questo fa in modo che il tuo brand sia riconoscibile al primo sguardo, senza l’uso di parole o descrizioni comunica immediatamente il tuo stile e la tua filosofia.
Faccio l’esempio di un brand che ha un’identità visiva molto forte e molto riconoscibile: Desigual. Questo brand ha scelto di comunicare con colori molto forti, trasmette la sua filosofia di brand un po’ pazzo e anticonformista tramite texture super colorate, un font scritto a mano che ritroviamo nel sito e in tutti i materiali comunicativi più le macchie di colore che diventano un elemento distintivo. È praticamente impossibile non riconoscere Desigual al primo colpo d’occhio.

identita-visiva-desigual

Come costruirla: una buona identità visiva deve durare nel tempo ed avere elementi adattabili ad ogni necessità. È una cosa che va costruita un pezzo alla volta tenendo presente di come la utilizzeremo e di quali strumenti ci serviranno nella nostra comunicazione.
Si parte dalla costruzione del mood grafico, cioè dalla scelta dei colori, delle immagini e di tutti gli elementi che esprimono il messaggio che vogliamo comunicare.
Una volta messi insieme gli elementi si adatta a tutto quello che usiamo per promuovere la nostra attività: al nostro sito, al biglietto da visita, all’allestimento di un eventuale negozio, al packaging dei nostri prodotti e a tutto il resto.
Lo scopo della nostra identità visiva è essere sempre riconoscibili e far entrare le persone nel nostro mondo. Una volta trovato il tuo stile non va mai abbandonato, a meno che non sia una scelta consapevole e non si voglia cambiare totalmente look.

Come deve essere:
– Sincera: tramite l’immagine grafica puoi esprimere te stessa e la tua attività, fai in modo che chi guarda la tua immagine capisca chi sei tu. Metti in risalto le tue caratteristiche principali e quello che distingue la tua attività, gioca anche sui tuoi difetti e non aver paura di esprimerti. Se la tua immagine non è vera sarà meno convincente, le persone che lavoreranno con te lo percepiranno.
– Coerente: non cambiare strada da un momento all’altro, lavora molto bene nella prima fase e identifica chiaramente cosa vuoi comunicare. Una volta trovati i tuoi elementi usali sempre nello stesso modo, mantieni gli stessi colori, gli stessi font e fai in modo che le immagini che scegli siano fedeli al tuo stile. Quando crei una nuova grafica fai sempre riferimento al tuo mood e mantieni nel tempo l’immagine che hai scelto di avere.
– Riconoscibile: questo è il punto fondamentale! Se hai un’attività, oppure stai pensando di aprirne una, hai bisogno di farti conoscere e riconoscere. Usa elementi che appartengono solo a te, scegli un logo che ti distingua ed elementi grafici che puoi riportare facilmente nella tua comunicazione. Scegli un colore che ti caratterizza e uno stile comunicativo chiaro e immediato.

Se cerchi qualche ispirazione per il tuo brand prova a fare un giro su Pinterest, qui trovi una bacheca con alcuni mood grafici che ti possono servire come esempio.

Se hai qualche domanda oppure vuoi condividere la tua esperienza lascia un commento, sarò felice di sapere cosa ne pensi.
Se invece hai qualche dubbio sulla tua attuale identità visiva e ti serve una consulenza, approfitta del mio servizio online, è in promozione fino al 24 giugno.

A presto
Milena

1 Comment

  1. Mi piace l’dea di sincerità in una brand identity. Aiuta a capire quando sei vero come professionista.

    Reply

Rispondi