Prima fase di un progetto grafico: la ricerca degli elementi

Prima fase di un progetto grafico: la ricerca degli elementi

Oggi voglio parlare di una buona abitudine che accompagna la fase iniziale di ogni mio lavoro. Si tratta dell’abitudine di fare molta ricerca, soprattutto prima di iniziare un nuovo progetto.

Se anche tu vuoi dedicarti alla costruzione della tua immagine grafica ti consiglio di partire proprio da qui.
Spesso succede che una nuova idea ci conivolge talmente tanto che vogliamo partire subito a lavorare. Iniziare però da un foglio bianco, senza una vera e propria idea di cosa fare, non è il metodo migliore per ottenere un buon risultato.
Può capitare che dopo l’entusiasmo iniziale ci troviamo a un punto di stallo dove non sappiamo più come andare avanti, il rischio è quello di abbandonare il progetto a metà o andare avanti in modo confuso e raffazzonato. Questo succede perchè non siamo partite con un piano preciso e a un certo punto perdiamo il filo.

Per evitare tutto questo e lavorare senza stress basta partire con il piede giusto.
Il mio consiglio è di fermarti un attimo per chiarirti le idee e dedicare il giusto tempo alla fase iniziale del tuo lavoro, cioè dedicarti alla ricerca dei contenuti grafici da utilizzare.

Come deve essere la tua ricerca
• Organizzata:
fai prima un elenco degli elementi che ti servono, raccogli siti e blog da cui prendere ispirazione e crea una tua lista di preferiti.

• Approfondita: in questa fase non avere fretta e dedica a questa attività tutto il tempo che serve. Io in genere dedico da un minimo di un’ora fino a tre ore per lavori più complessi.
Libera: prendi ispirazione da qualsiasi cosa, spazia tra vari argomenti e vari settori, fai attenzione ai particolari e usa tutti gli strumenti che ti servono (web, libri, riviste ecc.)

Cosa ti serve prima di iniziare
Prima di iniziare il tuo progetto grafico devi avere le idee chiare sullo stile che vuoi comunicare.
Quello che ti serve sono dei concetti chiari e delle parole chiave che ti aiuteranno a trovare la strada giusta. Se non sei ancora sicura prosegui ancora un po’ con la tua ricerca, magari trovi un’immagine o uno stile grafico che fa per te e ti aiuta a sbloccare le idee.
A questo punto fai un elenco di parole chiave e stendi una prima traccia del tuo lavoro.

Definisci i contenuti
Se lavori ad esempio a un invito, a una locandina o alla promozione di un tuo servizio fai un elenco di tutti i contenuti che non possono mancare.
Esempio: il titolo della tua comunicazione, un testo descrittivo, l’immagine di un prodotto, la data dell’evento e i dati per essere contattata.
Capita spesso di trovare comunicazione dove mancano gli elementi più importanti. Facendo questo elenco non potrà sfuggirti nulla.

Raccogli il materiale utile e le ispirazioni
Se sei a questo punto avrai sicuramente le idee più chiare e il lavoro può andare avanti in modo più scorrevole. Inizia a raccogliere tutti gli elementi che ti servono, metti da parte tutto quello che ti ispira e che è in linea con il tuo progetto. Puoi usare Pinterest oppure fare una cartella sul tuo computer.

Ecco gli elementi che non possono mancare per costruire il tuo progetto grafico:
• Immagini: cerca le immagini che ti danno maggiore ispirazione e che rappresentano quello che vuoi comunicare, aiutati usando le parole chiave e raccogli tutto quello che ti piace. Una bella immagine attira immediatamente l’attenzione quindi è uno degli elementi più importanti.
• Font: cerca le font che si avvicinano maggiormente allo stile grafico che vuoi ottenere, fai delle prove scrivendo più parole e accostale alle immagini che hai scelto. Facendo così capirai subito quale font è più adatto.
• Moodboard: sia su Pinterest che su altri siti dedicati puoi trovare dei mood visivi già pronti, sono utilissimi per trovare l’ispirazione giusta e capire quale risultato vuoi ottenere.
• Colori: cerca diverse tonalità di colore, se ad esempio vuoi usare il verde cerca di trovare la tonalità più adatta al tuo progetto. Utilizza sempre i moodboard che hai trovato in precedenza, molti riportano già gli abbinamenti di colore più adatti.

• Simboli e icone: questi elementi sono utili per comunicare alcuni concetti. Se vuoi fare ad esempio un elenco di servizi può essere utile abbinare dei simboli che spiegano immediatamente di cosa si tratta.

Prova a copiare
Ora che hai tutto quello che ti serve prova a ricreare quello che ti ha ispirato. Se ti senti sicura puoi iniziare subito a creare una grafica tutta tua. Se invece vuoi fare prima un po’ di pratica prova a fare questo esercizio:
prendi uno dei file che ti hanno ispirato, magari un volantino che hai visto o una grafica trovata su internet. Cerca di ricreare lo stesso stile grafico: usa gli stessi colori, lo stesso stile di immagini e una font simile a quella che vedi. Distribuisci gli elementi come è stato fatto nel file che hai preso come esempio.
Dopo questo primo esercizio inizia a matterci del tuo senza stravolgerlo completamente, ti accorgerai che il risultato è simile all’originale, ma avrà comunque qualcosa di tuo. Copiando ti renderai conto di come il lavoro è stato progettato, di cosa funziona oppure no, in più farai un po’ di pratica sulla progettazione grafica.

Crea il tuo progetto
La fase di ricerca è servita per dare una coerenza al tuo stile grafico e rendere il lavoro più facile. Una volta trovati gli elementi necessari e fatto chiarezza su quello che si vuole comunicare puoi partire a costruire la tua grafica. Non ti preoccupare se il risultato non ti viene al primo colpo, prima di trovare la strada giusta è bene prima fare un po’ di prove. Usa ad esempio la stessa grafica abbinando font diverse, fai qualche prova di colore e alterna le immagini. Alla fine scegli la versione che ti convince di più e goditi il tuo risultato.

Se hai ancora qualche dubbio scrivimi, raccontami quali sono le fasi che ti sembrano più difficili e condividi la tua esperienza.

Rispondi